top of page

Emanuele Bolognari, da cosplayer ad attore pluripremiato.

Aggiornamento: 3 apr 2023



Emanuele Bolognari, classe '88, è un Cosplayer, attore e regista di Roma. La sua passione per il cosplay l'ha aiutato a farsi conoscere ovunque e a farsi notare da registi, stazioni radiofoniche, organizzatori di eventi, film festival nazionali e internazionali e molto altro..


Benvenuto Emanuele, raccontaci un po' di te, quando hai capito che questo era il tuo percorso professionale?

E- Ho sempre amato recitare e grazie alle mie performance da Cosplayer, vivevo già attraverso questi meravigliosi personaggi, l'emozione di esibirmi, l'adrenalina che la recitazione può darti. Nel 2014 ho notato un casting, cercavano qualcuno che sapesse interpretare il Joker di Heath Ledger per una web-series The Rise of The Villains, sembrava essere l'occasione giusta per me. Dunque ho risposto al casting e in poche settimane ho ricevuto la notizia: ero stato preso. La regista Federica Alice Carlino, ha creduto in me dall'inizio e ho capito che ne volevo sempre di più.

Emanuele Bolognari nei panni del Joker di Joaquin Phoenix

Quali Filmmaker ti hanno ispirato?

E- Sicuramente Tim Burton, molti dei miei cosplay sono personaggi a cui lui ha dato la sua riconoscibile impronta. Uno dei miei cosplay preferiti è il Pinguino di Danny De Vito che porto in fiera da molti anni ormai. Joel Schumacher, invece, perché spesso mi chiedono anche di portare Mr Freeze, la versione dei cartoni animati. Poi direi Christopher Nolan, per la sua versione del Joker che è quella che faccio da più tempo, anche se da quando è uscito quello di Joaquin Phoenix, spesso porto anche quello.

Emanuele Bolognari sul set di The Rise of The Villains vestige da Pinguino.


E cosa ti ha ispirato dei loro lavori? Oltre ai loro personaggi iconici?

E- Tutto , dalle tecniche di ripresa,il montaggio il doppiaggio italiano e ovviamente la parte attoriale, che per me è fondamentale sia come cosplayer ma anche come attore. Anche se da attore provo anche ad inserire del mio, per dare al personaggio qualcosa di personale, perché quando faccio cosplay, devo per forza essere identico ai personaggi per partecipare ai contest.



Raccontaci brevemente di cosa parla The Rise of The Villains:

E- The Rise of The Villains è una webseries diretta da Federica Alice Carlino, dove ho fatto principalmente il Joker, ma mi si vede anche nei panni del Pinguino, specialmente nel secondo capitolo e nei panni di Mr Freeze negli ultimi capitoli. La serie è una rivisitazione personale di Federica, che gira attorno a Batman e il suo mondo, soprattutto il mondo dei cattivi, che questa volta vengono analizzati meticolosamente e quasi giustificati per il loro essere spietati e senza empatia. Doveva essere solo un cortometraggio ma dopo il primo, la gente continuava a chiedere altri corti, così la regista ha deciso di fare una serie e devo dire che è uscito davvero un bel prodotto,

Emanuele Bolognari nei panni del Joker di Heath Ledger sul set di The Rise of the Villains

Qual è stata la sfida più grande per te?

E- Interpretare Joker perché anche se sembra assolutamente facile, è mentalmente estenuante, e non è facile poi uscirne. Col tempo diventa sempre più facile e ho creato uno spazio mentale tale da poterne uscire in fretta.


A chi consiglieresti questo cortometraggio e perché?

E- Io credo che lo apprezzerebbe chiunque, non perché ci sono io, ma perché è fatto con cuore, passione e bravura da parte di tutti i partecipanti. Quindi lo consiglierei a tutti gli amanti del genere e non solo, penso che accontenti tutti.



Qual è l'aspetto migliore del tuo lavoro?

E- Non amo molto rivedermi, almeno, non subito, a distanza di anni, invece, inizio ad apprezzare quel che sono, quasi come se fosse un'altra persona. Sono passati 8 anni dal primo capitolo quindi oggi, quando guardo la serie, non riesco a contenermi e penso "Abbiamo fatto una grande figata!" E non nego che mia sia piaciuto rivedere la mia interpretazione. Continua a portarci davvero tante soddisfazioni.



Abbiamo visto che ormai sei un attore pluripremiato, come ti fa sentire raggiungere questo traguardo, soprattutto all'estero?

E-Una bellissima siddifazione. Veramente una cosa inaspettata tra l'altro, molte persone ci seguono su Instagram (@theriseofthevillains) e durante la pandemia ci siamo fatti compagnia, perché abbiamo attivato il box delle domande nelle storie e i followers avevano davvero tanto da chiederci: curiosità sul set, sugli episodi finali, che dovevano ancora uscire e molto altro..

Sentire questo interesse da parte loro, mi ha motivato a dare il meglio, vincere questi premi mi riempie il cuore, abbiamo partecipato ad alcuni eventi esteri, dal vivo ed ero molto emozionato. Sono felice che la regista l'abbia inoltrato all'estero. Questo genere è nato in America ed essere premiati, specialmente da loro, per me, è la conferma che abbiamo fatto un bel lavoro.


Gli Award presentati nell'articolo sono solo alcuni dei premi vinti da Emanuele e dalla serie.


Quindi la percezione del pubblico di questa serie è stata positiva.

E- Moltissimo! Mi fa piacere leggere i commenti delle persone, sia nel bene che nel male l'importante è che se ne parli, ma sicuramente vedere che piace ci ha spronato a continuarla in questi anni, se a qualcuno non piace, accetto il giudizio e magari capire perché non è piaciuta e dove migliorare. Per fortuna non abbiamo ricevuto niente di negativo, magari qualche suggerimento, ma è stato tutto molto sereno.


In quanto non solo attore ma anche cosplayer, come scegli i personaggi da interpretare?

E- In base al costume, trucco e recitazione, almeno tecnicamente, quando guardo un film o una serie, mi faccio travolgere dalla storia e da quel che provo. Spesso mi ritrovo nei ragionamenti dei personaggi o semplicemente mi hanno emozionato a tal punto da voler essere loro.

Emanuele Bolognari vestito da Mr Freeze

Sappiamo che fai tutto a mano e costruisci i tuoi costumi da zero, qual'è il tuo costume preferito e quanto ci metti di solito?

E- Joker direi, solo di trucco 1 ora, per Pinguino ci vuole più tempo per realizzare il trucco come per Mr Freeze, che ha anche la calotta da applicare, entrambi mi hanno portato via all'incirca un annetto di lavoro di realizzazione per il costume.


Sei anche un regista, quali lavori sono degni di nota e stai lavorando su qualche progetto?

E- Sul mio canale YouTube lo Zucco c'è una web serie dedicata a Zorro e Spiderman, in fase di lavorazione. Abbiamo appena terminato le riprese di Killer's App, un progetto originale che non ha nulla a che vedere con i fumetti, ma è un Comedy Thriller ideato da Alessia Ranieri nel quale ho interpretato un poliziotto.

Al momento sto lavorando su un thriller chiamato the Mourning Woman, forse presto faremo anche noi un Batman ma totalmente diverso da The Rise of the Villains, ovviamente. Il nostro progetto sarà più "fumettoso" e colorato sulla falsa riga dei film Burtoniani e Schumacheriani. Non vediamo l'ora di mettere in atto questi progetti, perché sarà un anno ricco di novità!


Cosa diresti a qualcuno che vuole iniziare questo percorso come hai fatto tu?

E- Buttati perché è bello! Stancante si, ma ne vale la pena. Non buttarti giù al primo ostacolo, quando ti guarderai indietro apprezzerai tutte le cose che hai fatto, anche le brutture.


Grazie per il tuo tempo, ti auguriamo il meglio per la tua carriera e per i tuoi progetti futuri!

E- Grazie a voi per questa opportunità!


SEGUI EMANUELE:





Se vuoi anche tu fare un'intervista con noi, mandaci i tuoi lavori su Film freeway.





TRAILER DEI LAVORI DI EMANUELE:







Lascia un commento, puoi effettuare il log in tramite Facebook o Gmail.

214 visualizzazioni1 commento

1 comentário


Ho visto The Rise of The Villains tempo fa, è una serie davvero molto bella! Complimenti!

Curtir
bottom of page