top of page

Yolanda Brown e il progetto dei suoi sogni: Los Aspirantes (Gli Aspiranti)


Cerchiamo tutti di correre dietro a migliori opportunità, abbiamo bisogno del miglior lavoro per il miglioramento dei nostri standard di vita, per realizzare i nostri sogni e per avere la casa, l'auto e così via dei nostri sogni. Durante questa corsa al successo, cerchiamo di superarci a vicenda. A causa della nostra psicologia umana, crediamo che solo noi meritiamo il meglio, sia a scuola, all'università o in ufficio. "Los Aspirants - The Candidants" di Maria Yolanda Brown Melian e Kevin Ramos Fernandez ritrae la competizione nel settore aziendale, dove una persona cerca di sedersi sulla sedia di un'altra persona. Maria Yolanda Brown Melián e Kevin Ramos Fernandez hanno presentato questo concetto con un tocco umoristico.

Yolanda Brown è nata a Tenerife, ha studiato Letteratura Inglese e un master in Teatro Classico. Si è trasferita a Madrid dove ha iniziato a recitare nei film. Nel tempo libero scrive e decide di realizzare un nuovo progetto. Ha scritto una commedia, una serie TV pilota e l'ha prodotta e anche diretta insieme a Kevin Ramos.

Kevin Ramos è nato ad Alicante, in Spagna. Ha studiato produzione cinematografica e regia a Ciudad de La Luz ad Alicante. Abbiamo vinto alcuni festival e il più importante è stato un film sulla tossicodipendenza. Si è trasferito a Madrid dopo che anche suo fratello si è trasferito. Suo fratello è un attore. Produce ancora film ed è stato regista in alcuni progetti. Era interessato ad aiutare Yolanda Brown in Los Aspirantes e ha lavorato come regista. Non sta solo dirigendo e producendo film, ha anche partecipato ad alcuni film come attore.


Quale genere ti piace di solito e chi ti ha ispirato professionalmente?

Y- Adoro vedere i film realizzati da Steven Spielberg, M. Night Shyamalan, Quentin Tarantino, Tim Burton, James Cameron. Osservo molto il loro lavoro.


Quando hai scoperto che questo era il tuo percorso professionale?

Y- Dopo aver letto molto, scritto e recitato mentre sto finendo il mio dottorato in Postmodernismo.

Yolanda Brown and Kevin Ramos, come vi siete conosciuti e come è iniziata questa collaborazione?

Y- Ci siamo conosciuti su un set, lui (Kevin) era produttore e regista a Murcia. Un amico che è un attore, ha chiesto un ruolo nel pilot di una serie televisiva chiamata Desposyni. Kevin è stato il produttore cinematografico e il regista di questo pilota. Dopo di che siamo rimasti in contatto per molto tempo. Suo fratello che è un attore, Ethan, si è trasferito a Madrid e anche Kevin si è trasferito dopo. Quando ho finito di scrivere Los Aspirantes - The Applicants - ho chiamato Kevin e suo fratello Ethan per lavorare al mio pilot. Entrambi hanno detto di sì. Quindi è così che si è difeso lavorando con me nel mio progetto. Sono molto contento che abbia accettato.


Los Aplicantes è un'agenzia di reclutamento chiamata Holliwood dove tutto si trasforma in un disastro. Ogni singola persona è tentata di ottenere un lavoro, anche i dipendenti e competono con i candidati a tale scopo. La maggior parte delle situazioni sono surreali e divertenti, quindi non sai mai cosa succederà. Più posti di lavoro vengono offerti, più situazioni di cui ridere. Chi ha bisogno del lavoro? Cari Kevin e Yolanda, qual è stata la parte più difficile nella produzione di questa serie web?

Y- Il denaro, come produrlo e quando farlo. Siamo stati presi nel mezzo del blocco covid, quindi abbiamo dovuto fermarci e finirlo più tardi.


La serie web è già basata su un argomento serio, l'hai acceso con un angolo umoristico. Tra voi due, chi ha avuto l'idea di dare un tocco umoristico alla trama?

Y- Vediamo come le persone stanno lottando ogni giorno quando cercano un lavoro, non possono andare a lavorare perché hanno un figlio e sono single o per molte altre difficoltà. Quindi abbiamo pensato di ritrarre tutte queste difficoltà con un tocco umoristico. Fondamentalmente entrambi abbiamo deciso di prendere la linea della commedia.

Quanto tempo ci è voluto per completare la serie?

Y - Più di due anni. Abbiamo iniziato prima della situazione pandemica, abbiamo dovuto continuare dopo il coprifuoco e abbiamo terminato il montaggio. Abbiamo iniziato a febbraio 2020 e abbiamo terminato a gennaio/aprile 2022.


Il cast della serie è enorme. E ogni personaggio ha la sua storia. Quindi, come regista, quanto è stato difficile per te gestire tutti i personaggi, dato che il film dura meno di quindici minuti?

Y- Poiché è la mia prima volta come filmmaker e regista, ho avuto l'aiuto di un ottimo regista che è Kevin Ramos e la società di produzione chiamata Stop and Play mi ha aiutato molto.


La maggior parte dei settori aziendali ha creato una malsana cultura della concorrenza tra di loro i dipendenti, che hanno sicuramente cambiato la mentalità di molte persone. Hai ritratto questo argomento nel tuo film. Qual è la tua opinione su questo scenario?

Y-Il mondo in cui viviamo ora è molto competitivo e le persone a volte non hanno rimorsi per gli altri. Possiamo essere meno competitivi per avere relazioni sane in ogni segmento della nostra vita.


Trattandosi di una serie web, quanti episodi dobbiamo aspettarci e dove possiamo guardarli?

Y- Ho scritto sei episodi e ogni episodio ha 12 capitoli. Ciò significa sei stagioni e 12 episodi per stagione.

Yolanda, anche tu interpreti un personaggio della serie, è stato difficile per te gestire le tue scene di recitazione con la tua visione di regia?

Y- È stato molto difficile perché devi essere ovunque allo stesso tempo. Mi ricorda il film che quest'anno ha vinto l'Oscar “Everything , everywhere at once”. Dopo aver controllato gli attori, le scene e tutto il set, ho dovuto concentrarmi sul mio ruolo. Quando stai filmando devi dimenticarti del mondo. Sì, è un compito difficile da fare quando sei preoccupato per il tuo film.


C'è stata una scena difficile da girare? E se sì, quale e perché?

Y- Mentre usavamo la tecnica dell'improvvisazione, una delle attrici si è bloccata, non è riuscita a recitare una battuta, ma è riuscita a recitare.

Dopo aver provato per 4 o 5 volte si è rilassata e ha potuto finire la scena. Eravamo tutti preoccupati perché stavamo finendo il tempo. Abbiamo avuto solo un fine settimana per filmare tutto. Quando abbiamo filmato la scena, Kinu è svenuto. L'abbiamo fatto con un cellulare in cima alla sua faccia.

Questa serie web è realizzata in modo molto professionale, ha un'atmosfera da sit-com, qual è il tuo obiettivo con questo progetto?

Y- Il mio obiettivo è produrlo con un'altra persona o azienda, perché è un grosso problema finire tutti gli episodi. Vorremmo finire tutte le stagioni.


Quando si tratta di casting, qual era il tuo obiettivo? Com'è stata l'esperienza?

Y-Avevo in mente tutti gli attori e dovevano essere bravi a improvvisare. È stato un po' difficile perché avevamo bisogno di attori specifici. Un altro requisito era seguire la mia direzione di agire come stereotipi dei personaggi famosi moderni.


Una curiosità sui Los Aspirantes?

Y- Abbiamo filmato un progetto precedente chiamato El Aspirante in cui recitavo anch'io. Non mi ha convinto. Anni dopo ho realizzato un nuovo progetto, più moderno. Il primo progetto era troppo classico, un po' vecchio quindi volevo qualcosa di nuovo e diverso usando la tecnica dell'improvvisazione che dà un tocco più "naturale", dà un tocco fresco e colorato.

Un fatto divertente e divertente: ho davvero colpito uno degli attori con una penna durante le riprese. Quella scena era reale.

Oh no! Ahia! Beh, ragazzi, l'avete fatto molto bene. Abbiamo adorato la tua serie web, come sta andando finora con i festival?

Y- Abbiamo vinto tanti premi, non ce lo aspettavamo. È una grande sorpresa. Ma abbiamo ancora bisogno che una grande azienda o un partner si presenti per portare a termine il progetto. Siamo registi indipendenti.


Cosa diresti a qualcuno che vuole iniziare questo percorso come hai fatto tu?

Y- Non mollare mai. Segui i tuoi sogni perché si vive una volta sola.


Cosa rimpiangi e cosa avresti voluto sapere prima?

Y- Vorrei aver iniziato prima della pandemia.


Qual è il progetto dei tuoi sogni?

Y- Questo progetto, sicuramente, Los Aspirantes è il progetto dei miei sogni. Finire tutti gli episodi, venderli a una compagnia e che andranno presto in onda.

Vieni dalla Spagna, sono così felice di intervistarti perché sono Italiana e sono praticamente la tua vicina di casa, e gli show Spagnoli sono fantastici. Sta andando piuttosto bene con La Casa De Papel e altri progetti come Vis a Vis e Cable Girls. Come descriveresti l'industria cinematografica nel tuo paese? Cambieresti qualcosa?

Y- Vero! Siamo vicine di casa! Beh, penso che stiano decisamente migliorando. Hanno quel tocco di modernità ora che va tanto di moda. Non possiamo competere con l'industria statunitense in alcuni aspetti poiché spendono enormi quantità di denaro nella produzione di film.



A chi consiglieresti questo progetto e perché?

Y- We intended to produce a comedy for all the target audiencies, but I think the ones who are going to enjoy most are the teens.


Cosa vuoi che provi il pubblico dopo aver visto “Los Aspirantes”

Y-Voglio che ridano e che capiscano che a volte possono capitare le situazioni più strane. Alcuni di loro possono essere un riflesso di altri.


Grazie per il tuo tempo, ti auguriamo il meglio per la tua carriera e per i tuoi progetti futuri!

Y- Grazie per questa opportunità.


Se vuoi contattare Yolanda, puoi mandarle un' e-mail a:

brown.secondary@gmail.com


SEGUI YOLANDA

WEBSITES AND SOCIAL MEDIA




Se anche tu vuoi fare un'intervista con noi, inviaci i tuoi lavori su Film Freeway.



4 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page